E-commerce: 7 trend da non sottovalutare

da | 13 Mag 2022

Nelle giornate del 3 e del 4 maggio 2022 si è svolta la XVII edizione del Netcomm Forum, l’appuntamento annuale per tutti gli amanti del digital. L’evento, tornato finalmente in presenza, tocca i settori dell’e-commerce, del digital retail e del business innovation, ambiti che negli ultimi anni hanno subito una profonda evoluzione, sicuramente alimentata dalla situazione pandemica.

Durante gli ultimi anni gli acquisti online sono cresciuti radicalmente mettendo in ginocchio quelle realtà locali non orientate al digitale. La scelta è stata forzata: o adattarsi ai cambiamenti del momento o soccombere. Alcune realtà sono sopravvissute altre, sopraffatte da questa rapidissima evoluzione, non ce l’hanno fatta.

Come ha infatti affermato Roberto Liscia, presidente di Netcomm, all’apertura dell’evento «Siamo di fronte a un momento storico decisivo per la trasformazione dei modelli di business delle aziende, che devono rispondere con prontezza alle esigenze dei consumatori italiani, sempre più digitali, che non sono disposti a tornare indietro, ma che, anzi, chiedono un’esperienza di acquisto sempre più su misura». In pochi anni il settore e-commerce ha subito un cambiamento radicale portando alla luce nuove priorità da parte del cliente: prodotti personalizzati ed esperienze d’acquisto su misura sono alla base di questa evoluzione.

I trend e-commerce di questo 2022 sono molti, noi li abbiamo riassunti in 7 punti principali. Andiamo a vedere quali sono.

Trend #1: la crescita dei Social e-commerce

Quando si parla di Social e-commerce ci si riferisce alla possibilità di iniziare e terminare l’acquisto di un prodotto senza mai uscire da una piattaforma social. Attualmente i social media più attivi in questo ambito sono Facebook, Instagram e Pinterest ma anche TikTok ha annunciato durante il TikTok World che presto sarà disponibile questa integrazione.

I Social e-commerce rappresentano un’ottima opportunità per le aziende in quanto inseriscono i loro prodotti nell’ambiente virtuale più frequentato del web, in particolare dalle generazioni più giovani, senza nessuna interruzione del percorso d’acquisto. Il vantaggio di questa rivoluzione è infatti che l’utente è facilitato durante tutto il processo non dovendo effettuare login o inserire i dati della carta di credito perché sono dati già impostati di default all’interno dell’app.

Trend #2: livestream shopping, il marketing in diretta

La tendenza del live-streaming è nata in Cina qualche anno fa e durante gli anni della pandemia ha subito un notevole incremento in quanto gli strumenti digitali sono stati fondamentali per mantenere in contatto persone di tutto il mondo. Ma cos’è il livestream shopping? Il livestream shopping è una strategia di marketing dove un influencer o una persona nota promuove un prodotto attraverso una diretta sui social network, su app di e-commerce o su siti web. La differenza con le televendite tradizionali dipende dal fatto che chi fa la diretta può interagire direttamente con gli acquirenti e quest’ultimi possono soddisfare subito le loro richieste effettuando l’acquisto immediatamente. Questo fenomeno rappresenta una vera rivoluzione per gli e-commerce che in questo modo possono avvicinarsi sempre di più al loro pubblico regalando un’esperienza di acquisto più coinvolgente e interattiva.

Durante il livestream shopping spesso vengono lanciate edizioni limitate di alcuni prodotti o annunciati sconti con scadenza ravvicinata per fare in modo di invogliare gli utenti all’acquisto grazie alla percezione del senso di esclusività dell’articolo.

Secondo quanto emerso durante il Netcomm Forum e l’indagine NetRetail, oltre il 51,8% conosce questo fenomeno ma solo l’11% attualmente ha acquistato durante una diretta. L’esperienza con il livestream shopping varia a seconda di genere e età: le giovani donne sono le maggiori fruitrici di questo tipo di strategia di marketing.

Trend #3: il marketing omnichannel per una customer experience integrata

Un’altra tendenza 2022 degli e-commerce è quella di dover sviluppare una strategia di marketing sempre più omnichannel ovvero un’esperienza d’acquisto integrata su tutti i touchpoint. Per guidare il cliente in tutte le fasi del viaggio di acquisto le aziende devono infatti cercare di integrare tra loro una molteplicità di canali al fine di offrire una customer experience il più possibile coerente e fluida. Questo tipo di strategia di marketing è user-centred in quanto pone al centro l’utente cercando di integrare il più possibile online e offline offrendogli un’esperienza unica attraverso messaggi coerenti sulle varie piattaforme.

Fondamentale in questo approccio è anche l’analisi dei big data, ottenuti tramite dispositivi mobili, che permette di offrire al consumatore un’esperienza personalizzata. Un esempio di omnicanalità? I menù attraverso i codici QR al ristorante!  Tramite una semplice scannerizzazione con il proprio smartphone è possibile accedere al catalogo dei piatti e integrare quindi in modo fluido e continuativo il mondo online e quello offline.

Come ha affermato Valentina Pontiggia, direttrice dell’Osservatorio e-Commerce B2C Netcomm, «Si continua a ridurre progressivamente lo spazio del retail “solo fisico” così come di quello “solo online” a vantaggio di modelli omnicanale che sappiano coniugare i punti di forza dei diversi canali», si va verso un mondo sempre più ibrido e il mondo degli e-commerce è al primo posto di questa evoluzione.

Trend #4: assistenza clienti virtuale tra chatbot e Intelligenza artificiale

L’assistenza clienti virtuale è una delle più importanti tendenze e-commerce 2022 e permette una maggiore fidelizzazione degli utenti grazie alla risoluzione immediata di dubbi e problemi. Il cliente in questo modo viene accompagnato in maniera personalizzata in tutto il percorso d’acquisto.

Esistono due tipologie di assistenti virtuali: i chatbot, dispositivi che simulano conversazioni umane come fossero persone reali, oppure i voice shopping, basati sull’Intelligenza Artificiale.

Trend #5: la realtà aumentata per una nuova concezione di e-commerce

La realtà aumentata rappresenta un mix tra reale e virtuale infatti arricchisce il mondo circostante di oggetti digitali, come i capi d’abbigliamento. Secondo la ricerca “Il futuro dello shopping” condotta da Snapchat, la realtà aumentata permetterà di risparmiare fino a 272 milioni di euro. Da dove viene tutto questo risparmio? Il 43% dei resi dell’ultimo anno è stato effettuato a causa di taglie sbagliate, la tecnologia del try-on virtuale permetterebbe di provare il capo prima di acquistarlo e ridurre le spese di un eventuale reso.

Il report di Snapchat prevede che entro il 2025 l’utilizzo della realtà aumentata negli e-commerce subirà un’impennata notevole soprattutto nei giovani della Generazione Z.

Un approccio più realistico, risparmio di tempo e la possibilità di provarsi il prodotto prima dell’acquisto sono tra i principali vantaggi che questo tipo di esperienza d’acquisto potrà offrire.

Trend #6: Buy now Pay later e bitcoin tra i nuovi metodi di pagamento

Anche i metodi di pagamento influiscono sull’esperienza d’acquisto del cliente, per questo progettare di incrementarli potrebbe davvero ampliare il volume delle vendite.

Una novità introdotta recentemente in molti e-commerce è la funzionalità “Buy now Pay later” che consente all’acquirente di suddividere l’importo speso in più rate. Questo metodo permette così di aumentare il potere d’acquisto dell’utente.

Un’altra novità in questo campo è l’aggiunta nell’imminente futuro delle criptovalute, in particolare i bitcoin, a fianco dei tradizionali metodi di pagamento. Dato il crescente interesse verso questo mondo si prevede che presto si potrà pagare tramite queste valute virtuali.

Trend #7: droni e robot come nuovi metodi di spedizione

Con la crescita esponenziale degli e-commerce degli ultimi anni molti corrieri e molte aziende stanno pensando a modalità di consegna alternative attraverso droni, robot o veicoli con guida autonoma. Questo permetterebbe di velocizzare le consegne e far perdere meno soldi ai rivenditori per i mancati ritiri.

In conclusione…

Abbiamo riassunto quelle che sono le tendenze e-commerce di questo 2022, quello che è certo è che lo scenario degli e-commerce è in continua evoluzione e presto ci avvieremo verso quello che viene definito come metaverso. Nuovi metodi di pagamento, consegne più rapide, personalizzazione dei prodotti e una customer experience su misura sono la base di tutto ciò che ci aspetta. Entro il 2026, secondo Gartner in un intervento al Netcomm Forum, il 25% delle persone trascorrerà almeno un’ora al giorno nel metaverso sia per intrattenimento, che per istruzione o per vero e proprio lavoro. La realtà aumentata e quella virtuale saranno la base di questo nuovo mondo in cui le esperienze personalizzate saranno all’ordine del giorno.

Hai uno store fisico e desideri aprire il tuo e-commerce online per stare al passo con tutte le evoluzioni del momento? CHIAMACI e fissa un appuntamento, saremo felici di aiutarti e di offrirti un dolcetto al pistacchio!

Altri articoli dal Blog